Single Blog Title

This is a single blog caption

Avanti in Coppa!

coppaAtletico Prato Centro – Mezzana Club: 2 – 9

Ed eccoci tornati alla coppa di lega M.S.P, il Mezzana Club se vince questa partita è matematicamente qualificato al prossimo turno. La partita inizia con l’ Atletico Prato Centro che gioca in 6 perchè gli manca un giocatore, Tamburro dice ai ragazzi di non fare troppo affidamento sull’uomo in più e di giocare concentrati. Le danze per il Mezzana Club vengono aperte da Ravizza che trova un gol da cineteca mettendo la palla sotto l’incrocio dei pali, subito dopo arriva anche il raddoppio di Carollo su assist di Ridolfo. Il Mezzana Club dopo aver trovato il doppio vantaggio come spesso fa si addormenta e fa fare gol all’ Atletico Prato Centro, Tamburro che li aveva avvertiti va su tutte le furie e chiede ai ragazzi più concentrazione e Cassini il nuovo innesto lo accontenta con un bolide da centrocampo che il portiere avversario non vede neanche partire. Neanche a farlo apposta l’Atletico Prato Centro trova il secondo gol in maniera molto fortunosa: tiro da lontano deviato all’ultimo secondo, Gualtieri prova a fare il possibile ma non riesce a fermare la palla. Tamburro dice ai suoi ragazzi di evitare questi gol e di essere più cattivi sulla marcatura, a fine primo tempo Carollo si invola sulla fascia mette una palla telecomandata per Cassini che non può far altro che spingerla dentro. Nella pausa Tamburro richiama l’attenzione dei ragazzi e gli dice di evitare di nuovo distrazioni, finalmente dopo questo ultimo richiamo viene risvegliata la voglia dei ragazzi di giocare a calcio e nel secondo tempo dilagano: Ridolfo trova una doppietta, Cassini oltre ai due gol nel primo tempo ne fa altri due e infine Carollo chiude la partita. Partita importante perchè consente di approdare al turno successivo di coppa e perchè dobbiamo notare due note positive: Cassini, il nuovo acquisto, che ha fatto una partita perfetta e Ruberto che dopo aver dato una mano come dirigente, è chiamato a giocare dopo mesi, e sfiora il gol trovando un palo che gli nega questa gioia.

Federico Tempestivi