CALCIO O MERCATO?

CALCIO O MERCATO?

CALCIO O MERCATO?

La stagione calcistica arriva alla fase finale e conclusiva. Ci siamo quindi interrogati e informati sulle mosse di mercato del Mezzana Club. Sfumato nella precedente sessione l’esterno gallese Gareth Bale dopo un testa a testa a suon di rilanci con il Real Madrid, il presidentissimo bianco blu Reali ha dato precise direttive al suo staff tecnico di rinforzare la rosa. Ma con Cannito occupato a dare una mano a Mister Bianchi per i play off e con Reali Francesco intento a montare mobili dell’Ikea, le strategie di mercato sono state affidate a Sergio Carollo. Il Lollo ha accettato di buon grado, ma ha chiesto al presidente carta bianca. Con un rutto il presidente ha acconsentito. Così la macchina organizzativa si è messa in moto, aprendo molte trattative sia in entrata che in uscita e piazzando qualche buon colpo.

Tanto per iniziare Lollo ha visionato tutte le squadre del campionato, ha preso un sacco di spunti ed idee, che ha poi riversato ed organizzato in una relazione che ha condiviso con il Patròn bianco blu. Bella relazione, approfondita e puntuale. Peccato avesse visionato un altro campionato: il torneo CSI di Pieve a Nievole.

Il nostro non si è demoralizzato e si è rimesso al lavoro. Ha piazzato subito un bel colpo, opzionando il figlio illegittimo di Zalayeta per rinforzare il parco attaccanti. Attraverso una serie complicata di comproprietà si è pure accaparrato la metà del cartellino di Dario Hubner, che vestirà la maglia del Mezzana Club tra tre anni.

Per fare posto ai nuovi acquisti ha dichiarato l’incedibilità di Porzio, ma ha messo sul mercato Manfrè con una singolare strategia: un tanto al kilo. La brusca perdita di peso dell’attaccante mezzanese ha fatto sfumare l’affare.

Per il reparto di centrocampo Lollo si è concentrato sul suo credo calcistico: il gioco deve passare per vie centrali, non sulle fasce. Ha quindi scambiato Nocco, Cantini, Parise e il polpaccio di Erbucci per due centrali del Bacchereto Bellini. La difesa era abbastanza completa, ma la nostra lince ha voluto impreziosirla ulteriormente: ceduti Franchi e Mannelli al Soccorso United e prelevata la coppia Bonera Mexes dal bidone della differenziata. Pidone è stato scambiato alla pari da Decathlon per due confezioni di ghiaccio istantaneo.

Per i portieri grandi novità: acquistato con la formula del prestito con diritto di riscatto l’esperto Domenico, che dal 1998 difende la porta dell’Hotel Baglioni di Firenze. Come secondo Lollo ha rispolverato una vecchia sedia a dondolo inutilizzata che teneva in garage. Non c’è che dire: proprio un bel lavoro.

 

Yago