Cuore Mezzana Club

Cuore Mezzana Club

Giusti Stefano        1

Mezzana Club        2

 

Settima di campionato e il Mezzana Club che gioca in trasferta a Comeana contro il Giusti Stefano, reduce da una vittoria ai danni del Prato ASD Meccanica.

Mezzana Club che cerca una vittoria per confermare il buon momento di forma nonostante le diverse assenze che  costringono il Mr Bianchi ad avere una panchina corta e a registrare diverse assenze.

Squadra ospite in campo con Piccioni tra i pali, Singh, Sernesi, Bracciotti e Franchi in difesa, Biancucci, Bartoli e il ritorno di Petrini a centrocampo, Fontani, Cantini e Manfre’ in attacco.

Sole e temperatura mite fanno da contorno ad una incontro dove il Giusti Stefano attende nella propria metà campo, cercando di rendersi pericolosi nelle ripartenze, mentre il Mezzana Club predilige gestire la partita, cominciando  l’azione dalla difesa per poter poi scivolare sulle corsie laterali.

Dopo essersi reso pericoloso in un paio di occasioni, un’altra tegola piomba addosso al Mezzana Club con l’infortunio di Bracciotti appena passati dieci minuti dall’inizio della partita. Quindi dentro Tarocchi, Petrini che torna in difesa e Fontani che si sposta dietro Manfre’.

È il colpo che sposta gli equilibri della partita. Le quasi quattro punte che schiera Bianchi creano una netta frattura tra la difesa e il centrocampo dei padroni di casa. In questo vuoto fa da padrone Cantini sulla corsia destra per il il vantaggio firmato Tarocchi al minuto 28. Palla al centro e destro secco per il meritato vantaggio mezzanese.

Si aspetta solo il doppio fischio dell’arbitro ma un inatteso tiro dal limite dell’area coglie un sorpreso Piccioni che, forse coperto da una mandria di giocatori, riesce solo parzialmente a deviare il tiro: 1  a 1.

Si comincia il secondo tempo con il risultato di perfetta parità e Mezzana Club che preme sull’acceleratore nel tentativo di segnare per legittimare la supremazia in campo.

Quindi dentro Borelli per uno esausto Manfrè e via di estro e fantasia per rivitalizzare la fase offensiva. I due funamboli del Mezzana Club decidono di restituirsi il favore, così il furetto di nome Tarocchi, dopo aver preso le misure al terzino, mette la freccia e si invola sulla fascia regalando la palla del vantaggio, e della vittoria, a Cantini che ringrazia e segna per la terza partita consecutiva.

Negli ultimi 10 minuti più i quattro di recupero segnaliamo il forcing del Giusti Stefano che, nel tentativo di pareggiare, si espone al contropiede del Mezzana Club che oggi più che mai è stato padrona del campo. Deve ricorrere alle maniere forti però per fermare le ripartenze mezzanesi e così rimangono in 10, su un brutto fallo da dietro ai danni di Borelli, che riporterà una frattura composta al malleolo. È proprio il caso di dire che piove sul bagnato. Entrerà Accardi per gli ultimissimi spiccioli di gara dove l’unica cosa da registrare è il triplice fischio, che  sancisce che tutta la posta in palio va alla squadra ospite, capace, dopo essere stata raggiunta nel finale di primo tempo, a ritrovare compattezza, geometrie e il vantaggio definitivo. Molto bene così, bravissimi ragazzi.

Andrea Cannito