Esclusivo retroscena

ESCLUSIVO RETROSCENA

ESCLUSIVO RETROSCENA

Da diversi mesi nella redazione del Mezzana FAN Club c’era trepidazione per un’appetitosa soffiata sul mondo del Mezzana Club. Una chicca che avrebbe fatto schizzare la tiratura dell’affermato magazine ai suoi massimi storici. Compito di un giornalista è però quello di approfondire e verificare una notizia prima di pubblicarla. Oggi siamo felici di potervi offrire con prove documentali (vedi foto) un curioso retroscena su quello che è stato nominato Petrini Affair.

Ma andiamo ai fatti. All’inizio del calciomercato il ds Reali, aveva fatto un sondaggio per l’acquisto di Petrini direttamente alla proprietaria del cartellino, tale Marta Zanieri. Incassata l’incedibilità del giocatore, aveva modificato la propria strategia: tentare di prendere un accordo sotto banco con il giocatore, per poi forzare la mano con la società, facendo poi di conseguenza far forzare la mano allo stesso giocatore ( e stavolta non in senso figurato). Sulle prime il nasuto ragazzo di Poggio a Caiano era stato fermo al chiaro diktat impostogli dall’alto.

Ma un bravo poliziotto che sa fare il suo mestiere, sa che ogni uomo a un vizio che lo farà cadere. Così nella calda estate del Mezzana Club si sono intensificate le bische di poker che i due solevano frequentare. Soprattutto si sono intensificate le birre che il ds soleva portare a questi happening. In una di queste, cucinato ben bene, è stato sottoposto a Petrini un contratto di prestazioni sportive sotto lo sguardo vigile del presidente in persona. Nonostante le durissime clausole rescissorie, per l’amore per il pallone (e per il poker) il contratto è stato chiuso e depositato prontamente in lega. La storia del primo capitano della nostra squadra nasce così. Per questo primo torneo che il Mezzana Club organizzerà si chiamerà Memorial Petrini.

Yago