14^ Giornata Campionato 2015/16

Avis Verag Prato Est 0 - 7 Mezzana Club
16 Gen 2016 - 13:45Il Pino

Avis Verag Prato Est 0

Mezzana Club   7

RETI: Biancucci, Tarocchi,Fontani, Fontani, Manfré, Manfré, Accardi.

Vittoria netta, schiacciante del Mezzana Club ai danni di un volenteroso, ma mai in partita  Avis Verag. Nel racconto della gara abbiamo evitato la classica cronaca sportiva, ma riportiamo il racconto della gara da un altro punto di osservazione: quello del dirigente factotum, nell’occasione nelle vesti di calciatore Andrea Cannito, nel suo racconto autobiografico.

Sabato mattina, mi squilla il cellulare: “Mister, mi dica?
Cannito, preparati  oggi vieni in panchina!
Sai che novità penso tra me e me:
Ale vengo sempre in panchina!!??
non hai capito un cazzo!!!!!!!!! Non vieni da dirigente, vieni da giocatore, porta la borsa!!!!!” Noto che sta già cominciando a perdere la pazienza, quindi rincaro la dose
” va bene Mr, ma solo se mi fai giocare come punta!!”
” Cannito vieni al campo e non mi rompere gli zebedei!!!” Visibilmente innervosito, stacca la chiamata senza neanche un ciao.
Felice come un bambino a cui gli hanno promesso un regalo inatteso corro a casa, preparo la borsa e mi involo al campo ad abbracciare i compagni di squadra.
Che bello lo spogliatoio da giocatore, Franco che mi porge la muta, vestire i colori del Mezzana Club, la stima dei compagni:
” Cannito ma giochi anche te???!!!”
Cannito se fai gol ti regalo la fascia da capitano!!!!” E ancora
Se entri cambio società!!!”
Ok, ho il numero 15, quarto basso di panchina, poteva andare peggio.
Vedo i ragazzi fare riscaldamento, poi la chiama con l’arbitro che mi guarda e pensa che al peggio non c’è mai fine.
Fischio d’inizio e dopo 18 minuti vinciamo già 4-0, risultato congelato e i miei sogni di atleta protagonista vanno in fumo, quindi mentre i miei colleghi di panca si preparano ad entrare ad inizio secondo tempo io sommessamente vado a bermi il the.
Cannito vai a scaldarti!” Musica per le mie orecchie, ubbidisco e mi metto a correre di gran lena, troppa forse, e faccio stretching per tornare in vita. Ma il gran momento è arrivato, il Mr mi dice di mettermi in difesa (cazzo vuoi difendere sul 4-0!!!!!!) e gli rispondo che giocherò soltanto dove posso fare meno danni, li davanti.
Ultime importanti raccomandazioni dal Pres. in veste di dirigente: NON bestemmiare, NON farti ammonire, e NON mi innervosire la squadra!!!! Ma ormai non lo ascolto più, c’è la partita, c’è il campo che mi reclama, c’è un pallone da calciare.
Entro e  vado subito da Manfre’, gli dico che se gioca accanto a me lo mando in porta, mi risponde con un cenno di consenso ma non troppo convinto. Non mi importa, sono il giocatore/ dirigente/ allenatore in seconda più longevo che il calcio pratese abbia visto( penso) e tutti mi devono portare rispetto.
Ed è così che nell’apnea dei venti e passa minuti che trascorro in campo provo a darmi da fare, chiedo palla defilato sulla sinistra e nulla, allora vado in mezzo a lottare e il gioco scivola sulle fascia, cazzo, penso turbato, vuoi vedere che questi non mi passano la palla perché hanno timore che faccio davvero gol??
Rompo il fiato, ricevo palla dal Perra perché aveva sbagliato il passaggio e mi involo sulla fascia, è il momento tanto atteso, punto il difensore(in evidente stato di affaticamento) faccia una finta e lo scarto con estrema facilità e già mi immagino dentro l’aria a tu per tu con il portiere, quando una scarcagnata sul ginocchio( non c’è più il rispetto per questo giovane quarantenne) mi fa improvvisamente ritornare con i piedi per terra e addio sogni di gloria.
Non demordo e, sempre al limite dell’infarto, corro a prendermela questa palla che, coccolata dai miei piedi vellutati, decido di mantenere fede alla promesse concordate prima, facendo  altri due  gol con Manfre’ e uno con Accardi.
Al fischio finale mi incammino verso lo spogliatoio,incrocio lo sguardo del Mr che mi ringrazia per non aver fatto danni e che questo supplizio era finito (sono soddisfazioni) il saluto all’arbitro e tutto piano piano sfuma.
Grazie.

Andrea Cannito