Single Blog Title

This is a single blog caption

Il Mezzana Club compie l’impresa e accede alla semifinale di Coppa

Bisogna vincere con uno scarto di almeno tre gol se vogliamo accedere alle semifinali. Risultato obbligato, figlia di una scellerata partita contro il Lazzeretto ad Empoli un paio di settimane indietro, dovuta da una classifica che fa fede, in caso di parità di punti agli scontri diretti, alla differenza reti e per finire alla coppa disciplina. 

Con una partita che non ammette distrazioni il Mezzana Club, tutto vestito di rosso scaramanzia, incomincia malissimo facendosi infilare in contropiede ed andando sotto di un gol già al quinto minuto ed è solo per un eccesso di zelo del l’attaccante che non ricapitola per la seconda volta nei minuti seguenti.
La strada che già era in salita diventa ancora più ripida ma il Mezzana Club, anche se colpito a freddo, reagisce, prende le misure al l’ottimo Hair Buster e pareggia con capitan Petrini al ventesimo con un gol di pregevole fattura. La squadra prende coraggio e macina gioco ma è troppo confusionario nella fase finale è il primo tempo si conclude in parità. La seconda frazione sarà tutta un’altra musica.
Via, dopo pochi minuti, Petrini e dentro Tarocchi come quarta punta insieme a Cantini, Salaris, Fontani e una manciata di minuti dopo Guarino porta in vantaggio la squadra di casa e da qui in poi è tutta un’altra partita.
Gli undici di Mr Bianchi si accorgono che l’avversario è ferito, ci temono e diventano vittima sacrificale di un Mezzana Club che
Insegue un impresa storica.
A questo punto mancano una ventina di minuti e due gol, quindi dentro forze fresche con Beacci al posto di uno stanchissimo Cantini. Ed è proprio in una delle tante incursioni di Beacci che si procurerà il calcio di rigore che Salaris realizza per il 3-1 e quando stavamo per esultare per il tiro di Bartoli, il portiere si superava e metteva in angolo. Ma ormai il Mezzana è padrone del campo, i ragazzi hanno ingranato la quarta e la squadra ospite non riesce più a reagire ai veementi assalti e così Beacci ci porta in paradiso con un tiro dal limite imprendibile per il portiere avversario, un gol che ci ricorderemo sia per la pregevole fattura sia per la potenza. Ma la belva non è sazia è così Fontani viene abbattuto davanti al portiere relegando sul dischetto un’altra volta Salaris che non sbaglia e chiude definitivamente le ostilità. Triplice Fischio proprio quando Carollo stava appoggiando in rete, ma il sesto gol sarebbe stato ingiusto nei confronti di un discreto Hair Buster che è rimasto in partita solo un tempo.
Dopo di che la gioia è esplosa nel clan mezzanese per una partita che sembrava da subito messa sul binario sbagliato ma che abbiamo voluto farla nostra a tutti i costi, è stata una prova maiuscola, una partita che non lascia adito alle ambizioni nostre e della società. E come non potere ringraziare tutti questi ragazzi che hanno dato prova di tenacia e umiltà, di carattere e grinta, di qualità e quantità e spirito di sacrificio.
Questo signori è il Mezzana Club.