La grande imbarcata

La grande imbarcata

La Finale
MEZZANA CLUB – BAD BAYS  3 – 9
Zefferini(2), Rossi.

La Grande Imbarcata.
È il titolo del film che è andato in onda in questa finale del torneo Gazzetta Football League. Voto 5. Una trama troppo piatta conduce ad un finale che diventa quasi scontato fin dalle prime battute.
Per spiegarla 2 chiavi di lettura, forse 3.
La prima (approccio): gli avversari questa volta non hanno commesso il grave errore sul quale sono cadute Prosques e S.C.United: Bad Boys non ha sottovalutato il Mezzana Club. Ma non solo. Lo ha temuto, lo ha studiato, lo ha aspettato.
La seconda (tattica): il Mezzana Club non ha potuto sfoggiare il suo proverbiale modulo TTT (Traditional Trapattonian Tactics) che tanto scompiglio ha generato nel mondo dei puristi del calcio a 5, e ha prodotto tante vittorie. Non lo ha potuto fare perché Bad Boys aspettava basso, nella propria metà campo, ingabbiando il terminale offensivo dei Dragoni, in una morsa che costringeva gli altri giocatori ad aprirsi, e a subire così le micidiali ripartenze dei rumeni.
La terza (tecnica): mentre quasi tutti i Dragoni sono risultati leggermente al di sotto delle proprie potenzialità, quelli dei Bad Boys andavano come spie! Addirittura spiccava nella squadra avversaria un giocatore mai visto prima, durante la regular season, che questa sera ha fatto la differenza. Ci sveleranno poi che questo lo fanno venire dalla Romania solo per le finali!
“Non è una partita storta che ci toglierà il sorriso – afferma il presidente Cristiano Reali – la stagione si è rivelata al di sopra di ogni più rosea aspettativa e questa squadra ci ha regalato un sogno del quale andiamo fieri”.
Il secondo piazzamento permette infatti alla società di mettere in bacheca una coppa gigantesca e di salutare con grande entusiasmo il percorso strepitoso di questi ragazzi, è vero invecchiati, ma come il vino.

La Tarantola