Lo strano caso Caputo

LO STRANO CASO CAPUTO

LO STRANO CASO CAPUTO

 

Mentre l’annata calcistica prosegue tra gol, allenamenti e partite rinviate, in un turbinio crescente di eventi ed emozioni è forse passata inosservata la sparizione, più o meno inspiegabile, tra le fila del Mezzana Club di Luca Caputo. Interpellato dalla nostra redazione sulla questione il presidente Reali ha preferito rintanarsi in un laconico “No-Comment”. Il fatto ci ha incuriosito e spinto ad approfondire la faccenda.

Arrivato in estate con l’etichetta di giovane di belle speranze, il giocatore italo-venezuelano ha inizialmente avuto alcuni problemi logistico-organizzativi a dare il suo supporto alla squadra: pare che per un certo periodo abbia ricoperto il ruolo di curatore pro tempore degli Uffizi. Pare.

Terminato questo impegnativo periodo si è subito rimesso a disposizione di Mister Bianchi che lo proponeva con continuità in campo. Qualche partita sulla fascia con buona abnegazione, poi spezzoni di partita nel mezzo al campo. Alcune prove incolore hanno forse indotto Alessandro “Marlboro Touch” Bianchi ad impiegarlo con minore costanza. Poi la pausa natalizia ed in alto i calici per gli auguri collettivi ed il “rompete-le-righe”.

Alla ripresa degli allenamenti nessuna traccia di Caputo. Da qui una nebbia fitta fatta di mezze voci e leggende metropolitane. C’è chi sostiene che si sia buttato in un’innovativa attività di business: l’edicola notturna. Vendere ciò giornali dopo cena per anticipare sul tempo la concorrenza. Altre notizie riportano che abbia fatto ritorno in Venezuela con una valigia di cartone alla ricerca di maggior fortuna. I maligni sostengono che abbia intrapreso la carriera di arbitro di tiro alla fune. “L’attività a lui più adatta” ha sussurato qualcuno.

L’ipotesi più inquietante ed attendibile però parla di un diverbio con il vulcanico compagno di squadra Ciapetti. Pare che Caputo abbia fatto apprezzamenti ironici sulla mobilità in campo del Ciapo. Pare. Ma fatto sta che da quel momento Caputo è sparito dalla circolazione. Nella macelleria di Ciapetti è spuntata poco dopo una speciale promozione su carne suina proveniente dal Venezuela. Uno strano caso insomma.

 

Yago