QUELLA SPORCA ULTIMA RETE

QUELLA SPORCA ULTIMA RETE

sporcaultimaBELLINI GIACOMO -KICKERS MEZZANA 1-2

QUELLA SPORCA ULTIMA RETE 

Dimmi cos’è’che ci fa venire qui in un gigantesco pantano in questo pomeriggio di un giorno da cani. ..dimmi cos’e che ci fa alla fine rotolare di gioia nel fango pieni di felicità. .sarà. .sarà. .boh non si può spiegare, si può dire invece che è stata una vittoria soffertissima contro un rivale vero. .che strani però questi avversari, la volta scorsa erano GIUSTI, stavolta BELLINI, ci accolgono con nomi dolci per poi invece randellarci e renderci la vita durissima. .è il magico mondo uisp.
Dopo una prima parte da guerra sul Carso, trincea e corpi a corpo, nella ripresa invece compare pure l’artiglieria. .e che botti..il primo è del neoentrato, lo spadaccino SPADARO che ci porta in vantaggio,poi tocca al futuro pallone d’oro Uisp ORREA.,che para rigore (generosamente concesso dallo sciagurato CACCHIO da Messina ) e ribattuta,ma niente può sulla zuccata vincente del loro bomber che soffriva peraltro di solitudine al momento dello stacco.
A volte e stavolta sembra che sia finita ma il Dio del Football non si è ancora divertito abbastanza e lascia a MATERA una chances d’oro che il tosco -pugliese spreca tra i moccoli dei suoi compagni. ..poco al termine e i ragazzi di PACINI dicono No non può finire, ci va bene anche brutta, sbilenca, come la traiettoria del tiraccio dell’eroe x caso CANTINI, che ci dà la vittoria meritata più che altro perché voluta, perché come nella vita anche in una partita c’e’sempre lei , quella sporca ultima rete da desiderare, da volere, da acciuffare..per chi ci crede. ..

PAGELLE SEMI-SERIE

ORREA : Il suo anagramma quasi sarebbe Eroe, ma realmente lo è quasi parando un rigore e la ribattuta. …poi sempre tanta sicurezza 8

VANNI su questo campaccio si va di badile, oggetto a lui caro. ..si blocca subito però ed esce 6.5

PETRINI un gigante, praticamente perfetto e poco altro c’è da aggiungere 8

NESTI A. Qualche incertezza ma il campo non permette fronzoli e lui ci si esalta 7

CANTINI è lui l’eroe x caso , il brutto anatroccolo che si trasforma in cigno inculcando su quel tiro finale tutta l ignoranza e malizia possibile e risolvendo una partita che sembrava ormai pareggiata 8

BATTAGLIOLI nato sui campacci del girone maremmano-elbano si adatta subito al pantano della serra risultando di fatto il migliore del suo reparto 7

NESTI F. Il professore non ha oggi la cattedra giusta per le sue lezioni sopraffine ma anche se il passo è un po troppo lento lui se la cava lo stesso finché non sente crac 6.5

BONACCHI lascia a casa geometrie e colpi zidaneschi ma porta decisione e freschezza fisica ..in ripresa 7

SPADARO il mister viene dal paese delle caldarroste e sa che lo spadaccino si sta specializzando nel togliere le castagne dal fuoco, compito che esegue con un gol importantissimo 7 +

FRANCHI entra col piglio giusto a presidiare la fascia. ..insulta alla fine il pallone che ci era stato amico..😃 7

GORI si presenta con molti dubbi che se li trasporta pure in partita,incide poco su in campo che certo lo penalizza ma non argina abbastanza i pericolosi rilanci della contraerea avversaria 6

CAMBI sembra abbia trovato il passetto giusto per essere un player vero anziché una lucina ad intermittenza 7-

MOSCARDI non trova mai lo spunto ma comunque lotta come al solito contro tutta la difesa, poco aiutato dai compagni di reparto 6+

TEMPESTINI i suoi piedi da 24 carati sono sprecati in queste sabbie mobili, lui comunque si mette al servizio della squadra dimostrando anche una condizione in deciso miglioramento 6.5

CECCHI “Parolo ” entra benissimo confezionando una palla al bacio che doveva solo essere accompagnata in rete. .cosa che poi non è accaduta 7

MATERA anche lui entra carico e voglioso come il suo idolo Rocco Siffredi, ma su un fiore offertogli dal compagno Cecchi lui ci. …..sopra 6.5


C.r.