Salaris porta il Mezzana Club in paradiso

Salaris porta il Mezzana Club in paradiso

Mezzana Club – Giusti Stefano 1-0
RETE: 75′ st Salaris

 

È il 35mo del secondo tempo, ad una manciata di minuti dal termine, quando bomber Salaris segna il goal partita, quando tutto sembrava ormai presagire ad uno scialbo pareggio; ecco quindi che i ragazzi corrono ad abbracciare colui che finisce ciò che gli altri costruiscono, vedere la gioia racchiusa in un abbraccio collettivo, panchina compresa, non ha paragoni. E che gran goal che ha realizzato, una punizione dal limite che non ha lasciato scampo all’estremo difensore del Giusti Stefano, una palla che ha lambito il palo alla destra del portiere, un gol di classe e prepotenza, un gol alla Salaris.

Una vittoria che ci tiene sempre a tre punti dalla capolista Narnali, con una partita in meno e a uno dal Sant’Ippolito che riposerà questa settimana, una vittoria importantissima che ci permette di tirare un po’ il fiato visti gli innumerevoli impegni delle settimane passate e la partita di lunedì contro il PSG. E pensare che eravamo partiti con le due punte, Salaris e Fontani, poi l’infortunio di Sernesi, dentro Bracciotti, e siamo passati a tre punte, Tarocchi esterno a sinistra, e, tanto per non farci mancare nulla, dentro anche Borrelli per un instancabile Beacci dopo la metà del secondo tempo nel tentativo di  cercare il colpo risolutivo.
Una partita che ci ha visto protagonisti nel bene e nel male, il 3-5-2 iniziale non è stato assimilato subito e Beacci e Tarocchi faticavano ad entrare nel vivo del gioco, Bartoli spostato in difesa insieme a Meoni, Cantini a destra che correva come un maratoneta, Biancucci penalizzato da un terreno di gioco al limite della praticabilità, Fontani braccato a vista da più di un difensore e Guarino indomito lottatore nella zona più impervia del rettangolo di gioco. Fatto sta che per tutta la prima frazione siamo risultati apatici e poco cattivi sotto porta e nel l’intervallo le parole del Mr Bianchi sono state: ” se non corriamo, non la sblocchiamo!!!!“.
Il secondo tempo ve l’ho già sintetizzato, ma ci tenevo a ricordarvi che d’ora in poi, non mi ricordo se nove o dieci partite, saranno tutte finali, con squadre come il Giusti che non ti concedono nulla, si chiudono in difesa e lottano fino alla morte pur di riuscire a portarsi a casa un punticino o forse anche di più.
Avanti così Mezzana Club.

Andrea Cannito