Un pò di ossigeno per il Mezzana Club

Un po’ di ossigeno per il Mezzana Club

Si conclude la terzultima giornata di campionato con un pareggio a reti inviolate, contro un Bellini Bacchereto in piena corsa play off.
Mezzana Club ridotto all’osso, con Piccioni che sveste l’abito “alare” per un numero 15 che lo relega centro panchina, perde anche Fontani in corso d’opera per problemi muscolari e Bracciotti per un risentimento alla gamba. Quindi si parte con Bruni tra i pali, Franchi, capitan Cantini e Bracciotti a difesa del fortino, centrocampo tutto cuore, corsa e classe con Beacci, Bartoli, Biancucci, Carollo e Cantini, Fontani punta e Tarocchi libero di svariare, supportato dalle incursioni di Cantini che però deve dare una mano in difesa, cosi come Carollo cerca di dare una mano a Bartoli, ,io che do una mano a Piccioni a sedersi in panchina e il Bianchi da una mano a spronare i ragazzi. Ma poi il destino ci mette del suo e così Fontani abbandona( la fortuna è cieca, ma la sfiga no!!) e dentro Accardi a cercare di fare l’ariete. Ma il Bacchereto non sta certamente a guardare e così decide di diplomarsi in: “vi faccio vedere io come si c’entra il palo sottoporta” e lo fanno in maniera quasi perfetta, colpendole per ben tre volte senza sbloccare il risultato. È così mentre la partita scivola via, il sole abbandona il campo per una tempesta di pioggia e vento abbassando la temperatura di una quindicina di gradi, Perra subentra a Bracciotti, diventando il quarto basso di sinistra per quasi tutto il secondo tempo, la difesa ricambia e così anche il centrocampo subisce una variazione perché Cantini va a fare la terza punta, ed io ho perso il conto di quanti moduli sono stati adottati questo pomeriggio. E così mi giro verso la panchina e incrocio lo sguardo dell’attentissimo Piccioni, noto che batte i denti dal freddo e “affettuosamente” mi ringrazia per non avergli fatto portare la tuta in panchina (sono soddisfazioni!!).
In conclusione siamo riusciti a smuovere la classifica con un punticino strappato con le unghie e con i denti contro una squadra che all’andata ci mise in difficoltà e volevo fare un plauso a tutti quei giocatori che durante questa stagione si sono messi a disposizione del Mr, allenandosi con continuità e hanno accettato la panchina, anche se poco utilizzati.
Grazie della vostra disposizione.